clearChiudi Menu

Categoria:Motorsport Scritto il :1 Novembre 2016

Quattro ruote e una grande passione, Cetilar Villorba Corse verso Le Mans

Si è conclusa con un buon risultato la stagione del team Cetilar Villorba Corse, ottavo al termine dell’ultimo impegno dell’anno nell’European Le Mans Series sul circuito portoghese dell’Estoril. Per il team veneto e per i piloti Giorgio Sernagiotto e Roberto Lacorte, al volante di una Ligier JS P3, si tratta di un piazzamento di tutto rispetto che arriva al termine di un anno importante, con l’annuncio del passaggio alla categoria superiore al fianco di Dallara Automobili. Nel 2017 infatti Villorba si legherà allo storico costruttore italiano per compiere un ulteriore passo nell’ambizioso progetto Road to Le Mans, quello che, se tutto andrà nel verso giusto, porterà Sernagiotto e Lacorte sulla griglia di partenza della “mitica” 24 Ore di Le Mans.

La prossima stagione sarà quella dell’approdo alla categoria LMP2, con il nuovo prototipo Dallara: un potenziamento dei programmi endurance fondamentale per il progetto racing Road to Le Mans, inaugurato nel 2015, proseguito quest’anno nella classe LMP3 e ideato da Roberto Lacorte. Il pilota pisano sarà uno dei driver protagonisti dei programmi sportivi 2017, che comprenderanno di nuovo la partecipazione alla European Le Mans Series, stavolta però nella massima categoria LMP2.  “L’obiettivo centrale resta quello di una partecipazione futura alla 24 Ore di Le Mans – dichiara Lacorte – con un team preparato al meglio che fonda i propri valori nelle eccellenze italiane, a partire dal prototipo fino a squadra ed equipaggio, che sveleremo a breve. Entusiasmo, passione, tradizione e alta tecnologia italiana sono i tratti distintivi del nostro programma e personalmente questa nuova sfida mi emoziona più che mai”.

Come recentemente annunciato dal team principal di Villorba Corse, Raimondo Amadio, accanto a Sernagiotto e Lacorte nel 2017 ci sarà Andrea Belicchi, pilota emiliano con una lunga esperienza alle spalle nel mondo endurance ed in particolare in categoria LMP1 con il team Rebellion.

Per il 2017 al fianco di Villorba Corse ci sarà Cetilar®, uno sponsor che promette di dimostrarsi all’altezza di un programma così ambizioso e che conferma la sua vocazione per i progetti sportivi ad alto tasso di passione. Passione che si legge negli occhi dei due piloti che porteranno Villorba Corse in LMP2: il sodalizio tra Sernagiotto e Lacorte si è forgiato sui circuiti delle prove endurance, cominciando da una Tatuus (VdeV Endurance Series) per passare in seguito a una Ginetta LM P3 e successivamente alla Ligier JS P3. Sernagiotto, veneto classe 1981, si è fatto le ossa sui circuiti italiani, debuttando in Formula Ford e proseguendo in F3 prima e nel Ferrari Challenge in seguito. Nel 2011, proprio nel corso di una sessione di prove del Ferrari Challenge, arriva l’incontro con Roberto Lacorte, uomo di sport capace di passare dallo sci alle automobili da corsa passando per la vela di altissimo livello (nel 2015 al timone di SuperNikka si è aggiudicato la Maxi Yacht Rolex Cup). L’anno successivo nella testa dei due driver comincia a farsi largo l’idea di puntare alla 24 Ore, un’idea che a breve potrebbe diventare realtà.

La livrea della nuova Dallara LMP2 2017, non ancora presentata ufficialmente, presenterà molte novità rispetto a quella del 2016, con la comparsa del nuovo sponsor Cetilar®. Per adesso Sernagiotto e Lacorte hanno potuto metterla alla prova in una sessione di test a Varano, dove hanno girato per circa 400 km. “Le prime sensazioni sono positive” ha detto Sernagiotto al termine dei test: un esordio positivo in vista di una stagione impegnativa.