clearChiudi Menu

Categoria:Football Scritto il :13 Ottobre 2016

Allenamento funzionale e total body: siamo giocatori di football americano, non bodybuilder!

Il Football americano negli ultimi anni ha preso piede anche in Italia e sono sempre di più le persone che scelgono di dedicare parte del loro tempo a questo sport. Ma non essendo ancora tra le discipline più diffuse sono in tanti a non sapere come comportarsi esattamente in date situazioni, ad esempio che tipo di allenamento seguire, quali sono gli esercizi specifici che possono aiutare a migliorare le proprie prestazioni o anche qual è l’abbigliamento da adottare, comprensivo di protezioni. Ecco quindi una piccola guida per riuscire a comprendere al meglio questo eccitante sport.

Parliamo dall’allenamento, che deve essere completo ed interessare tutto il corpo, in modo che durante le partite il giocatore possa essere al meglio della sua forma. Una volta chi sceglieva di dedicarsi a questo sport sovente ricorreva agli allenamenti dei bodybuilder, in modo da allenare in modo specifico ogni distretto muscolare, ma ad oggi si è scoperto che questa tecnica non è la più efficace e si sono cercate quindi altre metodologie. Certo, il sollevamento pesi continua ad essere fondamentale per l’incremento della massa muscolare e per scolpire e definire il fisico, ma sono necessarie anche altre sedute, che comprendano la corsa, esercizi sulla velocità e momenti in cui dedicarsi allo studio della tattica e delle tecniche migliori. Tendenzialmente nel football americano è molto utilizzato il metodo di allenare la parte superiore del corpo e quella inferiore in sedute alternate, oppure di praticare con costanza un allenamento Total body, che coinvolga quindi tutto il corpo. Tra gli esercizi specifici più apprezzati vi sono squat, step up, roll out, utilizzo del bilanciere, jump squat con carico ed uso dei manubri. Per aumentare o migliorare la velocità sono previsti sprint di corsa, ma anche allenamenti in grado di far percorrere al giocatore sia brevi che lunghe distanze nel minor tempo possibile. In generale vanno previste circa 4-5 sedute di allenamento settimanale, con due giorni di riposo, uno a metà settimana ed uno alla fine di essa. Non mancherà inoltre una sessione dedicata più che altro a defaticamento e stretching, indispensabili se si vogliono evitare alcuni problemi a livello fisico e un sovraccarico dell’organismo. L’allenamento deve comprendere esercizi specifici in base al ruolo che si gioca all’interno della squadra: ci saranno atleti in cui, ad esempio, lo sviluppo della massa muscolare sarà più significativo rispetto alla preparazione per la velocità. Ovviamente non tutti i giocatori di Football americano svolgeranno le stesse sessioni, molto dipenderà dal livello a cui si gioca ma anche dall’esperienza che si ha: un atleta alle prime armi non farà le sessioni di allenamento di un professionista ad alto livello ma pian piano giungerà agli scopi che si è prefissato. Questa disciplina insegna a conoscere i propri limiti ma anche a superarli.

Ma quali parti del corpo è importante che sviluppi un giocatore in base al ruolo che riveste? Il Quarter Back deve avere braccia molto forti, ma deve anche essere in grado di correre ad una certa andatura, di scattare quando necessario e di incassare i colpi. Per raggiungere questo obbiettivi indispensabili sono il sollevamento pesi ed il fare scatti. L’Half Back invece deve essere rapido ed agile e proprio per questo deve sviluppare la corsa ed essere molto veloce. Inoltre è importante che impari a schivare oggetti con destrezza e facilità. Lo Wide Receiver, oltre a dover essere rapido, deve anche saper prendere la palla senza titubanze e saper rispondere agli attacchi della squadra avversaria senza troppi intoppi. Un allenamento con una parte dedicata alle flessioni e al sollevamento pesi potrebbe rivelarsi vincente per preparare il suo corpo alle future partite. Il Defender deve invece avere un fisico prestante, importante ed una muscolatura molto sviluppata. Egli deve essere in grado di esercitare una certa pressione sull’avversario e proprio per questo deve cercare di sviluppare la massa muscolare di tutto il corpo, sia la parte superiore che quella inferiore. Kicker e Punter devono avere una certa forza nelle gambe, in quanto potrebbero ritrovarsi in svariate occasioni a spingere. E’ importante che si allenino anche a calciare in modo preciso.

Qualunque sia il proprio ruolo è importante seguire i consigli del preparatore atletico che saprà sviluppare al meglio le capacità di ogni giocatore. Inoltre, stabilire un certo feeling con i propri compagni di squadra, è indispensabile per la buona riuscita del gioco e il buon esito della partita.